Panini a Napoli


Il Forno Cinquanta ha nel suo negozio tantissimi tipi di panini a Napoli diversi e preparati ogni giorno freschissimi. Tra i prodotti fatti con il lievito di birra nel negozio si possono trovare le seguenti tipologie.

  • I maggiolini. È un tipo di prodotto lombardo ma questi panini a Napoli si trovano ormai da lungo tempo così come nel resto d’Italia. Il suo nome deriva dalla forma arrotondata, che ricorda appunto un maggiolino, e ha un origine recente poiché è nato per soddisfare il mercato del cibo veloce.
  • Le rosette viene venduta nel Forno Cinquanta con pezzatura diversa. Si tratta di un pane soffiato, cioè cavo all’interno, con una forma tipica stella e con un "cappello" centrale. Era il pane degli operai fin dal 1700, epoca durante la quale la lavorazione da forno era quasi completamente manuale. 
  • Panini soffiati (senza mollica all’interno) 
  • Gli sfilatini hanno una caratteristica forma allungata e sono davvero l’ideale per essere usati per fare un abbondante panino farcito. La crosta non è spessa e la durezza della mollica può variare a seconda di quanto è stata lasciata lievitare la pasta e al tempo di cottura.
  • Le fruste sono un pane integrale appartenente al gruppo dei Pani caserecci dei Monti Lepini in Lazio
  • Le ciabatte sono forse uno dei prodotti più tipici italiani e sono nate a Verona il secolo scorso, ma ormai sono conosciute in tutto il mondo.
  • I panini all’olio sono indicati per chi vuole evitare il burro che viene sostituito per rendere il prodotto più digeribile.
  • I panini ai cinque cereali sono ricchi di fibre e fanno bene specie a chi decide di perdere qualche chilo, perché sono più digeribili e contengono meno grassi.
  • I panini fatti con la farina ricavata dalla soia, sono buonissimi e mangiati da chi segue una dieta vegetariana.